Home > Sogni con la S > Sognare il seno: che significa, interpretazione e numeri al lotto

Sognare il seno: che significa, interpretazione e numeri al lotto

loading...

Madre, figlia, sorella, moglie, amante, il seno è un simbolo in grado di concentrare al suo interno l’aspetto femminile nella sua interezza e totalità, la sua funzionalità biologica, infatti, collega le due estremità di un cerchio, facendole combaciare pacificamente al suo interno: la protezione materna e l’amplesso. Attributo femminile per antonomasia, il seno, le sue misure e caratteristiche, sono capaci di farsi portavoce dell’intera storia personale di una donna; il turgore e l’elasticità giovanili, la pienezza e la compiutezza della maturità, la rilassatezza ed il riserbo della vecchiaia. La loro rotondità, oltre che indirizzare su di essi l’intera attenzione del genere maschile, suggerisce gentilezza, bellezza, grazia, fecondità ed abbondanza. Madre ed Eros si fondono in un intreccio spettacolare e quasi scandaloso di significati che solo la nostra società ben civilizzata riesce perfettamente a separare concettualmente, l’efficacia onirica del seno è tra le più preponderanti, risveglia nell’individuo l’emotività infantile così come anche quella pienamente adulta.

IL SENO NEI SOGNI E LA DIALETTICA MADRE-EROS

Come detto, il seno, a livello di immagine onirica, è in grado di fondere assieme due aspetti della componente femminile completamente differenti; cercare di capire quale sia la migliore interpretazione rispetto a tale immagine dipende anche, e soprattutto, dalla componente emotiva che viene suscitata nel sognatore durante la manifestazione onirica. L’aspetto prettamente materno non può se non collegare il sognatore con tutte le componenti femminili che caratterizzano la sua vita, l’immagine è talmente universale per la storia dell’uomo che risulta complesso collegarla ad un evento o esperienza particolari di vita. Generalmente, tralasciando la componente erotica, esso rappresenta il collegamento diretto con l’inizio della vita e la sua prosecuzione; il seno, dopo il soggiorno uterino, è colui che garantisce la sopravvivenza del neonato dopo il parto, è il primo elemento estetico (inteso in senso etimologico, quindi come percezione) col quale il bimbo entra in contatto col mondo esterno, e non è un caso se la prima fase del suo sviluppo venga denominata fase orale.

La bocca è il primo strumento mediante il quale il nascituro ”assapora” la vita, e dai cui trae eccitazione sessuale; in questo modo appare chiaro come lo sviluppo psico-sessuale di ognuno di noi nasca proprio a partire dal seno, così come la nostra stessa sussistenza vitale. Al seno dobbiamo il nostro primo rapporto con il mondo, sognarlo vuol dire regredire emotivamente a quelle antiche e primigenie sensazioni, la nostra prima vera e propria esplorazione della vita; l’immagine così, rivelerebbe la necessità per il sognatore di ritornare a quella splendida sensazione di protezione materna, ove non ci manca nulla e ci sentiamo perfettamente accettati dal mondo con amore. Seno, madre, terra, vita, questo è il percorso analogico suggerito dall’immagine, e tutti questi elementi sono rappresentanti di un profondo senso d’amore e di attaccamento alla vita.

Non può assolutamente mancare l’aspetto erotico, che, nella maggior parte dei casi, soprattutto secondo l’etica freudiana, è il collante assoluto delle nostre associazioni oniriche e base indelebile della nostra energia portante; è risaputo l’enorme effetto erotico provocato da tale componente femminile, ma forse non tutti sanno il perché. A partire dall’assunzione della posizione eretta pare che l’uomo abbia iniziato a praticare l’amplesso in modo totalmente differente, praticando la consueta posizione sdraiata e tralasciando la penetrazione posteriore, il che ha portato ad avere un rapporto visivo più diretto con i seni, e a renderli così, per forma ed interesse, un surrogato delle natiche. La loro storia sessuale sembra così essere subordinata alla precedente interpretazione; in ogni caso, un seno ben fatto, è in grado di suscitare l’istinto riproduttivo nell’uomo, ma può anche indicare, sempre nel maschio, un latente istinto di regressione, che sua volta rifletterebbe un mancato superamento del complesso di Edipo, la necessità di ritrovare un nutrimento fisico e spirituale, o semplicemente di trovare un equilibrio ed una sintonia con la vita e le sua aspirazioni.

Le caratteristiche fisiche del seno stesso giocano un ruolo essenziale nel computo ermeneutico, in particolare la loro rotondità e pienezza; grande, sodo, turgido e particolarmente evidente sono chiari simboli di abbondanza, ricchezza e prosperità, si collega ad evidenti situazioni positive come la realizzazione delle proprie aspirazioni oppure ad affari andati a buon fine. Floscio, rilassato e candente, invece, sarebbe monito per tristezza, carenza di affetti e risorse. Un seno particolarmente piccolo, invece, acerbo ed immaturo, indicherebbero le speranza per un radiante e rigoglioso futuro, il fiorire di nuove attività e progetti di vita.

SOGNARE SENO CHE ALLATTA

In questo caso c’è una maggiore precisione, e il sogno acquista un senso meno generico e vago; la componente materna è qui totalitaria e il sognatore sta esprimendo la necessità di essere nutrito e sostentato. Il latte è simbolo di energia non soltanto fisica, il fuoriuscire di esso dai seni potrebbe anche indicare un’eccessivo dispendio di energie da parte del sognatore, il suo troppo dedicarsi ad attività altrui, rimanendo, così, privo di sostentamento per se stesso.

SOGNARE SENO FERITO

Il simbolo ha una stretta e potente relazione con i sentimenti del sognatore, che vengono feriti, appunto, e quindi diminuiscono le proprie risorse interiori; ancora potrebbe riferirsi ad aspetti della propria personalità sessuale che vengono scartati o non presi in considerazione, a legami affettivi interrotti, magari rapporti intricati con i propri figli o parenti.

SOGNARE SENO PELOSO

Si assiste, in questo caso, ad un messaggio onirico che vuol farci presente che la nostra componente virile sta progressivamente prendendo il sopravvento sul suo opposto femminile, ricoprendola con le sue aspirazioni; si allude ad un potenziamento delle qualità intrinseche di un sognatore o magari ad un eccessivo carico di responsabilità soprattutto familiari.

NUMERI, LOTTO E CABALA

Il seno non può se non avere una coppia di numeri per la cabala e la smorfia: 2856.

Articoli interessanti

loading...
Top